Maldive

OCEANO INDIANO   /   Maldive
scarica il PDF di questa paginascarica il PDF di questa pagina     aggiungi questa pagina al tuo Catalogo su misuraaggiungi questa pagina al tuo Catalogo su misura         vai al tuo Catalogo su misuravai al tuo Catalogo su misura    
Condividi su:

PERCHE':
Un breve sguardo fuori dal finestrino dopo l'atterraggio all'aeroporto internazionale di Hulule (Malé) fa subito balzare il cuore ed i colori turchese e blu cobalto della vicina barriera corallina, sono solo un primo assaggio delle mille tinte di blu che troverete nel mare e nel cielo della "vostra" isola.
Le 1.190 isole coralline che formano l'arcipelago maldiviano su una lunghezza di 860 km, sono abitate da soli 270.000 abitanti e da ben 1.350 specie diverse di pesci e coralli; solo 201 sono abitate, 83 sono state adibite esclusivamente a villaggi turistici e le rimanenti sono disabitate.
Un viaggio alle Maldive è ideale sia per chi cerca semplicemente riposo e tranquillità, sia per chi ha deciso di scoprire il vero "tesoro" maldiviano: il fantastico mondo sommerso. Considerate una delle migliori destinazioni subacquee al mondo, le Maldive offrono innumerevoli possibilità d'immersioni per ogni livello d'esperienza. Potete decidere di prendere il Vostro primo brevetto o magari aggiungere qualche specializzazione a quello già in Vostro possesso, potete decidere di vestire pinne, maschera e boccaglio ed avventurarvi nelle acque che circondano la "Vostra" isola, potete infine decidere di fare semplicemente un giro su una delle barche con il fondo di vetro; l'importante è che non perdiate questa occasione unica.

QUANDO:
Caldo tropicale, influenzato dai monsoni. Il monsone di nord-est, da dicembre alla fine di marzo, determina clima più secco (il mese più secco in assoluto è febbraio). La temperatura media di tutto l’anno oscilla intorno ai 28/30°C.

PASSAPORTO:
Passaporto: necessario, la cui validità residua deve essere di sei mesi.
Dal 5 gennaio 2016, per poter entrare nel Paese, è necessario il possesso di un passaporto elettronico. Si intende per “passaporto elettronico” il libretto dotato di microprocessore.

VISTO:
Visto d’ingresso: obbligatorio. Il visto turistico di trenta giorni è concesso direttamente in aeroporto al momento dell’ingresso nel Paese. Il visto può essere esteso per ulteriori sessanta giorni per un totale di novanta giorni; è richiesta la compilazione di un modulo prestampato e due foto tessera da presentare all’Autorità locale Ufficio Immigrazione entro i 30 giorni dall’arrivo. Per ottenere il visto d’ingresso (in caso di viaggi non organizzati da tour operator) è richiesta una prenotazione confermata presso una delle strutture alberghiere.

VACCINAZIONI:
Certificato di vaccinazione: nessuno. Il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio per i viaggiatori provenienti dai Paesi a rischio di trasmissione della malattia.

ELETTRICITA’: 220/240 V, numerose le tipologie di prese utilizzate; suggerito un adattatore universale considerando comunque che nei resort sono solitamente disponibili gratuitamente per il periodo di soggiorno.

CELLULARI: TIM, OMNITEL/VODAFONE, WIND (la copertura non è garantita su tutte le isole)

FUSO ORARIO:
4 ore in più rispetto all’Italia.

MEDICINALI E CONSIGLI SANITARI:
Sempre consigliabile portare con sé i medicinali abituali e quelli d’emergenza classici quali antibiotici, antipiretici, analgesici, disinfettanti intestinali ed un repellente per gli insetti. Meglio bere acqua e bevande imbottigliate.

VALUTA:
La rupia maldiviana vale circa 0,06 EUR ma non è utilizzabile dai turisti. Si consiglia di portare con sé dollari USA. L’euro è comunque accettato nei villaggi turistici e negli alberghi. Le carte di credito più utilizzate sono: Visa e Master Card; in alcuni luoghi sono anche accettate American Express, JCB, Diners Club ed Euro Card.

ABBIGLIAMENTO:
Leggero, piuttosto informale e sportivo dato che si vive praticamente tutto il giorno in spiaggia; un maglioncino leggero per le sere più fresche. Qualche capo più elegante per le cene.

LINGUA:
La lingua ufficiale è il dhivehi, affine al singalese. Nelle strutture turistiche si parla comunemente l’inglese.

RELIGIONE:
Repubblica islamica, dove l’osservanza dei precetti della religione musulmana è piuttosto rigorosa anche se nei villaggi turistici lo stile di vita occidentale è ben accetto.

Ramadan (informazioni utili e curiosità):

2018: 16/05-14/06
2019: 06/05-04/06
2020: 24/04-23/05

LEGGI:
Le leggi maldiviane sono severe rispetto a una serie di norme legate anche a precetti religiosi: è vietata l’importazione di alcolici, carne di maiale, simboli religiosi, pubblicazioni di carattere pornografico, droghe. Vietatissimi fucili subacquei e arpioni. Vietato raccogliere coralli, conchiglie e sabbia la cui esportazione è punita con severe multe. E’ inoltre vietato l’acquisto di gusci di tartaruga e testuggini.

IMMERSIONI:
E’ vietato danneggiare e raccogliere coralli e conchiglie e dare cibo ai pesci; vietato anche esportare rami di corallo nero non lavorato, gusci di tartaruga, conchiglie. Proibita la pesca subacquea. Per i sub è obbligatorio presentare il libretto immersioni e il brevetto PADI – SSI – CMAS o altre federazioni riconosciute.

CUCINA:
La cucina maldiviana è essenzialmente a base di riso e pesce, cucinato con molte spezie; ma nei resort turistici viene sempre affiancata da cucina internazionale attenta ai sapori mediterranei.

ACQUISTI:
L’artigianato delle isole offre stuoie intrecciate in colori naturali, oggetti di legno laccato, gioielli d’argento, oggetti in noce di cocco, cesti di foglie di palma, modellini dei dhoni, e naturalmente coloratissime t’shirt e parei stampati o dipinti a mano a disegni tipici. Ricordiamo che l’esportazione di corali e conchiglie è rigorosamente regolamentata.

DIVIETO DI IMPORTAZIONE:
la legislazione islamica vigente proibisce tassativamente l’importazione di: stupefacenti (anche in piccolissime quantità), alcolici, materiale pornografico, immagini sacre e prodotti di carne suina.

DIVIETO DI ESPORTAZIONE:
sono proibite le esportazioni di coralli, conchiglie, oggetti in tartaruga, pesci ed animali.

CENNI STORICI:
Dopo aver resistito ai tentativi di conquista dei portoghesi e dei pirati della costa indiana del Malabar, i maldiviani si posero sotto la protezione di Ceylon nel 1600 quando il pericolo si faceva più serio.
Gli abitanti dell’arcipelago mantennero comunque la loro autonomia di lingue e religione, con una pratica di quest’ultima piuttosto rigida ed ortodossa che ha segnato fino ad oggi e profondamente lo sviluppo del Paese.
Nel 1887, l’arcipelago diviene protettorato britannico e sotto l’ordinamento inglese si sviluppano le prime infrastrutture moderne che dopo l’indipendenza nel ’68, hanno trovato col turismo una crescita numerica e qualitativa sempre più accelerata, pur con uno sguardo attento al rispetto dell’ambiente e dei fondali marini unici al mondo.
Le isole coralline, divise in 19 atolli e con un’elevazione massima di 6 metri, formano una catena lunga più di 800 km dove la temperatura media e costante intorno ai 28°C si altera sono due volte l’anno con le piogge monsoniche di maggio ed ottobre-novembre.


NOTE PER CHI PARTE CON VOLI NOTTURNI E PROVIENE DA RESORT COLLEGATI CON IDROVOLANTE:

Il trasferimento è solitamente previsto nel tardo pomeriggio / prima serata alla capitale di Male dove si può consumare la cena (non inclusa) e fare dello shopping prima della partenza per l’aeroporto.
Note: All’arrivo in aeroporto consigliamo di depositare le valige al deposito bagagli (a pagamento) e quindi, per conto proprio, imbarcarsi su uno dei vari "dhoni" (l’imbarcazione locale) che si recano a Male (costo di c.a. USD1,5 a persona a tratta). La città è molto piccola (la più piccola capitale al mondo) ed è estremamente facile visitarla a piedi (da non mancare il mercato del pesce e delle verdure). I banchi di registrazione all’aeroporto di Male aprono solitamente con un anticipo di solo 2 / 2 ore e mezza rispetto all’orario di partenza del volo; preferibile quindi prevedere il trasferimento il più tardi possibile onde evitare di dover attendere all’esterno dell’aerostazione.