Australia

AUSTRALIA E PACIFICO   /   Australia
scarica il PDF di questa paginascarica il PDF di questa pagina     aggiungi questa pagina al tuo Catalogo su misuraaggiungi questa pagina al tuo Catalogo su misura         vai al tuo Catalogo su misuravai al tuo Catalogo su misura    
Condividi su:

Cenni storici:
Fra i problemi che si ponevano all'Inghilterra con la perdita delle colonie americane, vi era anche quello di trovare una nuova collocazione alla esuberante popolazione carceraria isolana.
Dalle carte geografiche disegnate da Cook nei suoi viaggi esplorativi, la terra australe di cui aveva preso possesso in nome della corona sembrava fare perfettamente allo scopo e nel 1787 fu quindi inviato un vascello al comando del capitano Phillip perché fondasse a Botany Bay un nuovo bagno penale.
Una volta giunto sul posto, Phillip coscienziosamente modificò gli ordini favorendo un luogo più adatto e ponendo a Port Jackson il seme della moderna città di Sidney.
Faticosamente e senza trovare troppo sostegno nelle risorse locali, le colonie si moltiplicarono seguendo essenzialmente la linea della costa orientale e neppure la progressiva esplorazione dell'interno portò alcun incentivo o beneficio.
Con una economia prevalentemente agricola ed un poco di risorse minerarie da sfruttare, le colonie - ora composte non solo da detenuti liberati ma anche da guardie carcerarie in congedo e da liberi immigranti - riuscirono a vincere la tendenza al separatismo federandosi nel Commonwealth d'Australia che garantiva il commercio interno e fronteggiava i latenti pericoli esterni.
Sono tre grandi eventi di portata mondiale, coinvolgenti anche le colonie australiane, che portano all'unità continentale: i soldati australiani mandati a combattere la Prima Guerra Mondiale si comportano bene e rafforzano lo spirito nazionale del Paese che si assicura una rappresentanza autonoma alla conferenza di pace e in seno alla Società delle Nazioni.
La depressione degli anni '30 suona un nuovo campanello d'allarme e, nel pericolo, le colonie scoprono le loro tendenze centralistiche affidandosi al governo federale per cercare assieme nuovi mercati all'economia neo-industriale nata dalla necessità di guerra e misure deflazionistiche comuni per sanare i debiti di tutte le amministrazioni locali.
Quando scoppia la Seconda Grande Guerra, un governo federale forte e unito offre ogni forma di aiuto alla Gran Bretagna e i singoli Stati sono subito pronti a cedergli i loro diritti fiscali a sostegno dello sforzo bellico rinunciando a riprenderli anche a guerra finita.
Ecco quindi unito il più piccolo continente, la più grande isola, che col migliorare delle condizioni di vita e di trasporto può oggi offrire tutte le sue unicità che vanno dalla Grande Barriera Corallina, ai grandi deserti continentali, dalle morfologie eccezionali delle formazioni rocciose che culminano in Ayers Rock, alla fauna dei mammiferi marsupiali o ovipari.
Ma anche quello che non è unico nell'Australia dalla A maiuscola assume dimensioni grandi ed eccezionali per un'esperienza turistica irrinunciabile ad ogni viaggiatore planetario.


Capitale:
Canberra


Clima:
L’Australia è posizionata tra le zone climatiche tropicale e temperata: buona parte del continente è caratterizzata da cieli tersi e scarsa piovosità.
Le temperature sono particolarmente elevate nei mesi dell’estate australe (dicembre/febbraio). A metà dell’estate (gennaio) la temperatura media va dai 29°C delle regioni settentrionali ai 17° C di quelle meridionali e in luglio varia da 25°C nel nord a 8°C nel sud. Le regioni più fredde sono quelle montuose (Canberra) e degli altipiani dell’isola di Tasmania e dell’estremità sudorientale.
Il mese più caldo nella maggior parte delle zone è gennaio. Da ottobre a novembre vi è rischio di cicloni nel nord del Western Australia e del Queensland.
I mesi di maggiore siccità sono quelli di luglio e agosto, specie nella zona centrale e meridionale.

In Australia le stagioni sono opposte a quelle dell'emisfero boreale.

Il nord, sopra al Tropico del Capricorno, è la zona Tropicale e qui si trova circa il 40% dell'Australia; le rimanenti aeree sono nella zona temperata.

Primavera settembre - novembre
Estate dicembre - febbraio
Autunno marzo - maggio
Inverno giugno - agosto

Vista comunque la vastità del territorio è praticamente impossibile uniformare le informazioni climatologiche dell'Australia; a seguire troverete quindi le varie informazioni riguardanti le aree principali:

NEW SOUTH WALES
- Sydney. Caldo e temperato, con sole quasi tutto l'anno. Durante la stagione invernale le temperature possono aggirarsi attorno a 8/10°C.

TERRITORY OF NATIONAL CAPITAL
- Canberra. Temperato. Nelle notti invernali la temperatura può essere piuttosto bassa, con brinate la mattina e giornate di sole. In tutte le stagioni si registra un'elevata percentuale di giornate di sole nonostante nelle giornate invernali possano raggiungere temperature attorno a 8/10°C.

VICTORIA
- Melbourne. Temperato. Sono presenti tutte e quattro le stagioni con giornate e notti fredde d'inverno, piacevoli in primavera ed autunno e piovosità uniforme durante tutto l'anno.

TASMANIA
- Hobart e Launceston. Temperato. Generalmente mite in tutte le stagioni con piovosità uniforme tutto l'anno. In inverno le giornate e le notti sono fredde.

SOUTHERN AUSTRALIA
- Adelaide. Caldo e temperato. Adelaide ha un inverno breve e mite, lunghe le estati prive di pioggia. Le precipitazioni avvengono per lo più nei mesi invernali da maggio a settembre.

WESTERN AUSTRALIA
- Perth. Caldo e temperato. Perth è la capitale più assolata di tutta l'Australia.

NORTHERN TERRITORY
- Darwin Tropicale. Stagione "asciutta" da maggio ad ottobre con giornate assolate e fresche. Stagione "verde" da novembre ad aprile con caldo umido e piogge tropicali al pomeriggio.
- Alice Springs. Clima secco e molto caldo d'estate; durante l'inverno la temperatura diurna è circa di 15/16°C mentre può scendere sotto lo zero durante la notte.

QUEENSLAND
- Brisbane e Gold Coast. Subtropicale. Quest'area gode di un clima caldo con tanto sole ed inverni miti; spostandosi verso nord diventa gradatamente tropicale.
- Cairns, Townsville e la Barriera Corallina. Clima caldo e tropicale tutto l'anno.
Gennaio - aprile: a metà/fine di gennaio inizia la "stagione verde", con piogge e temporali tropicali.
Maggio - agosto: uno dei periodi ideali per visitare l'area.
Settembre - dicembre: la stagione migliore


Abbigliamento:
Casual e informale, da non dimenticare scarpe comode, un impermeabile e una giacca per la sera e per i periodo più freschi nei quali si consiglia inoltre un maglione e un giaccone. In linea generale, vestiti leggeri tutto l'anno nelle regioni settentrionali del Paese e indumenti più pesanti per i mesi di giugno ed agosto nel sud.


Medicinali e assistenza sanitaria:
Nessuna segnalazione particolare.
L'assistenza sanitaria é di buon livello medio nelle aree urbane. Nelle aree rurali o, comunque, più remote vi é scarsità di personale sanitario e le strutture sono meno affidabili.
E’ in vigore un accordo sanitario bilaterale con copertura dell’assistenza medica per i primi 6 mesi. Per usufruirne occorre recarsi presso un ufficio “Medicare”, muniti di passaporto e valida tessera sanitaria. L’accordo è valido per prestazioni ambulatoriali per malattie o infermità insorte solo durante il soggiorno e per ricoveri urgenti in ospedali pubblici. L’eventuale utilizzo di autoambulanza è a carico dell’interessato.
“Si consiglia ai viaggiatori di avere una copertura assicurativa internazionale per eventuali spese sanitarie.”
Non sono necessarie vaccinazioni preventive particolari. La situazione igienico-sanitaria è molto buona.


Documenti:
Necessario il passaporto in corso di validità. Il visto turistico si può ottenere via internet ed è denominato “e-visitor visa” (vedi sito http://www.immi.gov.au/visitors/tourist/evisitor/). Ha validità di 90 giorni. I cittadini italiani, di età inferiore ai 31 anni, hanno inoltre la possibilità di ottenere un visto per vacanze-lavoro della durata di dodici mesi (per informazioni relative al visto “vacanza-lavoro” rivolgersi direttamente all’Ambasciata d’Australia a Roma o al Consolato Generale d’Australia a Milano).
Per noleggiare un'auto è necessaria la patente ( modello Convenzione di Ginevra 1949 oppure Vienna 1968). Occorre avere almeno 21 anni ed essere in possesso della patente di guida da almeno 12 mesi.


Restrizioni doganali:
Pellicce, gioielli e altri oggetti di valore devono essere dichiarati all'arrivo in Australia. Vietata l'importazione di cibi freschi o confezionati, semi, piante ed animali.
Al momento del Vs. ingresso in Australia dovrete compilare una scheda che formula le seguenti domande. Nel caso di risposte affermative dovrete rendere conto alla dogana; suggeriamo di evitare l'importazione di qualsiasi alimento e segnaliamo che le multe sono abbastanza salate.

1. Articoli che potrebbero essere soggetti e restrizioni, come farmaci, steroidi, materiale pornografico proibito, armi da fuoco, armi di qualsiasi tipo o sostanze stupefacenti illecite?
2. Più di 2250mL di bevande alcoliche o 50 sigarette o 50g di prodotti del tabacco?
3. Articoli acquisiti all'estero o acquistati in regime duty free o esenti da imposta in Australia
aventi un prezzo totale complessivo superiore a $AUS 900, compresi regali?
4. Beni/campioni per uso aziendale/commerciale?
5. Somme pari o superiori a $AUS 10.000 in valuta australiana o in altra valuta estera?
N.B.:
Se un agente della dogana o della polizia ve lo chiede, dovete denunciare traveller cheque, assegni, vaglia postali o altri strumenti negoziabili al portatore di qualsiasi importo.
6. Carne, pollame, pesce, crostacei, uova, latticini, frutta, verdura?
7. Granaglie, sementi, bulbi, paglia, noci e frutta secca, piante, par
ti di piante, medicine o erbe tradizionali, articoli in legno?
8. Animali, parti di animali, prodotti animali tra cui attrezzature, cibo per animali domestici, uova, sostanze biologiche, campioni biologici, uccelli, pesci, insetti, conchiglie, prodotti dell’apicoltura?
9. Terriccio, articoli con tracce di terriccio o usati in specchi d’acqua dolce es. equipaggiamento sportivo/del tempo libero, calzature?
10. Negli ultimi 30 giorni siete stati a contatto con aziende agricole, animali d’allevamento, zone naturali selvagge o corsi d’acqua/laghi d’acqua dolce, ecc.?
11. Siete stati in Africa, America Meridionale/Centrale o ai Caraibi negli ultimi 6 giorni?


Monete e mance:
La moneta ufficiale è il Dollaro Australiano, diviso in 100 cents.
Le principali carte di credito vengono accettate nelle città e nelle località turistiche. Le mance non sono necessarie, tuttavia si consiglia un 10% di mancia sul conto nei ristoranti e piccole mance ai portieri d'albergo.


Fuso orario:
L'Australia è divisa in tre fusi orari:
Eastern Standard Time (EST) + 10 ore rispetto all'Italia negli Stati del New South Wales, Territory of National Capital, Victoria, Tasmania e Queensland.
Central Standard Time (CTS) + 9 ore e 30 minuti rispetto all'Italia nel South Australia e nel Northern Territory, 30 minuti indietro rispetto all’ora EST.
Western Standard Time (WST) + 8 ore rispetto all'Italia nel Western Australia, 2 ore rispetto all’ora EST.
In alcuni Stati, nei mesi estivi (dalla fine di ottobre alla fine di marzo, in Tasmania dall’inizio di ottobre alla fine di marzo), entra in vigore l’ora legale ad eccezione del Northern Territory, del Western Australia e del Queensland.


Elettricità:
220/240 Volt. E' bene munirsi di un adattatore.


Tasse aeroportuali:
Tutte le tasse devono sempre essere incluse nel biglietto al momento dell'emissione.


Orari di apertura dei negozi:
Dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 17.30, il sabato dalle ore 09.00 alle 16.00 e la domenica con gli stessi orari del sabato ma limitatamente alle principali zone commerciali. Nelle principali città i negozi rimangono anche aperti durante alcune sere della settimana.


Festività nazionali:
26 gennaio - Australia Day in cui si ricorda lo sbarco della First Fleet nella Baia di Sydney
25 aprile - Anzac Day in memoria di tutti i soldati delle forze armate in Australia e Nuova Zelanda (ANZAC è infatti l'acronimo di Australia and New Zealand Army Corps) caduti in tutte le guerre
11 giugno - compleanno della Regina
Oltre alle festività di Natale/Capodanno e Pasqua.
Ogni Stato australiano ha inoltre festività locali che variano da uno all'altro.


Sicurezza:
L'Australia può essere definita in linea generale un Paese sicuro.
Si riportano qui di seguito una serie di consigli per evitare problemi ai turisti italiani che intendano visitare il Paese.
Precauzione in mare per la presenza di squali nonché di coccodrilli lungo gli estuari nel Nord del Paese.

Balneazione
Vanno evitate le spiagge non controllate da squadre di salvataggio. E' elevato il numero di bagnanti annegati in conseguenza delle forti correnti oceaniche interessanti tutto il “coastline” australiano. Resta preferibile evitare di bagnarsi nei mesi più caldi dell’anno (dicembre-marzo) per la possibile presenza di meduse talvolta ad effetti letali.

Queensland e Northern Territory
Sussistono seri rischi per i turisti che intendano recarsi, per conto proprio, nelle zone più remote del Queensland e del Northern Territory. Incursioni all’interno dei territori sono assolutamente da sconsigliare per i pericoli rappresentati dagli immensi spazi e dalla imprevedibilità delle condizioni ambientali.

South Australia
Alcune aree desertiche dello Stato possono essere visitate solo previa autorizzazione del Governo, perché contaminate da esperimenti nucleari britannici negli anni ’50. Tali aree sono segnalate su tutte le cartine geografiche.

Australia Occidentale
Nelle regioni a Sud (Busselton, Augusta, Margaret River) e Nord (Kimberly), è presente una zanzara che trasmette una forma virale (Ross River Virus) simile nei sintomi alla malaria, e per la quale non si conosce una cura efficace.

Parchi Nazionali
È elevato il numero di turisti dispersi nei parchi nazionali del Queensland e del Northern Territory. E’ indispensabile che il turista informi sempre le autorità del Parco circa l’orario di partenza e quello del previsto rientro; è inoltre indispensabile che i turisti visitino i parchi nazionali con l’ausilio di una guida autorizzata o comunque, non si avventurino in luoghi isolati (sentieri, fiumi ecc.).
Occorre tenere presente che la rete di telefonia cellulare é pressoché garantita in tutte le aree urbane del Paese ma non nelle zone più remote dello stesso.

Animali pericolosi
Non va trascurato il numero delle vittime di animali pericolosi (in particolare: serpenti, squali, meduse e coccodrilli). La balneazione nelle coste settentrionali del Queensland e del Northern Territori – ripetesi - va evitata quanto meno nel periodo tra novembre ed aprile quando é elevatissima la concentrazione delle meduse.

La guida è a sinistra.
La rete stradale è in buone condizioni ma nelle zone interne sono frequenti strade non asfaltate. Anche nella parte più densamente popolata dell’Australia le distanze tra le città sono elevate e sono rari i distributori e i centri di servizio. Se si viaggia in auto, occorre viaggiare sempre con il serbatoio pieno e con una scorta di acqua. Grandissima attenzione va adottata se si ha intenzione di muoversi nelle zone più remote e desertiche.
Da osservare con attenzione le norme relative alla conduzione di automezzi specie per quanto riguarda i limiti di velocità ed il consumo di bevande alcoliche.

Si consiglia di:
- fare uso di fuoristrada nelle strade non asfaltate e ove le condizioni ambientali sono avverse;
- preparare con grande cura le escursioni, contando su ampie provviste di cibo, acqua, benzina e pezzi di ricambio;
- comunicare alla stazione di polizia, prima di partire, il tragitto che s’intende percorrere;
- evitare di attraversare ponti inondati se non si è sicuri della profondità dell’acqua;
- non guidare in una nuvola di polvere e di attendere che si posi;
- prestare attenzione agli animali selvatici lungo la strada e, in caso d’incidente, non abbandonare per nessun motivo il veicolo.


Usi e costumi locali:
La lingua ufficiale e comunemente parlata è l’inglese. La religione professata è in prevalenza anglicana, cattolica e altre confessioni cristiane. Sono presenti numerose comunità musulmane nonché comunità affiliate alle maggiori confessioni religiose.

I reati contro la persona sono puniti con pene detentive (L’Australia non pratica la pena capitale) conformi alla gravità del reato.
Sono puniti con severità gli abusi commessi a danno di minori.

La normativa federale australiana punisce severamente la detenzione, l'uso e lo spaccio di droghe di qualsiasi tipo.
Le pene massime per importazione di stupefacenti sono le seguenti:
- quantità commerciale: carcere a vita.
- per spaccio (diverso da cannabis): $100.000 e 25 anni di carcere
- quantità per spaccio (cannabis) $40.000 e 10 anni di carcere.


INDIRIZZI E RECAPITI

Ambasciata d'Italia in Canberra
12 Grey Street
DEAKIN ACT 2600
AUSTRALIA
Tel. + 61 2 62733333
Fax +61 2 62734223
Cellulare di servizio +61 418 266349
Email: embassy@ambitalia.org.au
Home Page: http://www.ambitalia.org.au

Consolato Generale d'Italia - MELBOURNE
509 St. Kilda Road
Melbourne VIC 3004
Tel: (03) 9867 5744
Fax: (03) 9866 3932
Email: itconmel@netlink.com.au

Consolato Generale d'Italia - SYDNEY
The Gateway, Level 45
1 Macquarie Place
Sydney NSW 2000
Tel: (02) 9392 7900
Fax: (02) 9252 4830
Email: itconsyd@itconsyd.org

Consolato d'Italia - ADELAIDE
398 Payneham Road
Glynde SA 5070
Tel: (08) 8337 0777 & (08) 8337 0185
Fax: (08) 8365 1540
Email: consadel@chariot.net.au

Consolato d'Italia - BRISBANE
Level 14 AMP Place
10 Eagle Street
Brisbane QLD 4000
Tel: (07) 3229 8944
Fax: (07) 3229 8643
Email: itconqldnt@ecn.net.au