Indonesia

SUD EST ASIATICO   /   Indonesia   /   TOUR
scarica il PDF di questa paginascarica il PDF di questa pagina     aggiungi questa pagina al tuo Catalogo su misuraaggiungi questa pagina al tuo Catalogo su misura         vai al tuo Catalogo su misuravai al tuo Catalogo su misura    
Condividi su:

DA BALI A YOGYAKARTA VIA IJEN E MONTE BROMO SU BASE PRIVATA 2020

TOUR PRIVATO
( viene effettuato dal 01-02-2020 fino al 31-03-2021 )
 

Bali (Spiagge)

3 Giorni / 2 Notti - Partenze: Su base privata in inglese (in italiano soggetto a riconferma) (LOT)

Itinerario: Ijen, Monte Bromo, Yogyakarta

a partire da: € 815.00 Minimo 2 persone

DA BALI A YOGYAKARTA VIA IJEN E MONTE BROMO SU BASE PRIVATA 2020

3 Giorni / 2 Notti

Itinerario: Ijen, Monte Bromo, Yogyakarta

Partenze: Giornaliero su base privata in inglese (in italiano soggetto a riconferma)

Pasti 2 colazioni (B), 2 pranzi (L)

Hotel previsti:
Ijen: Jiwa Jawa
Bromo: Bromo Cottage

La quota comprende:
Hotel con prima colazione
Pasti come da programma
Trasferimenti ed escursioni come da programma
Guida parlante italiano

La quota non comprende:
Pasti e bevande non incluse nel programma
Mance ad autisti e guide ed extra personali
Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “la quota comprende”

1° Giorno - Bali - Ijen (L)
Partenza alla volta del porto di Gilimanuk, traversata in traghetto per l'isola di Giava e quindi per l'Ijen.
Pranzo in corso di escursione.

2° Giorno - Ijen – Monte Bromo (B, L)

Verso le ore 06.00 partenza per il vulcano Ijen.
Si attraversano villaggi rurali, piantagioni di cacao e spezie e la foresta di Java. Trekking per salire al cratere ad una altitudine di 2.883 mt.

Reso noto al grande pubblico negli ultimi anni grazie ai servizi di National Geographic, questo vulcano si trova sul lato est dell’isola di Java in Indonesia. Nel suo cratere c’è il lago acido più grande del mondo ed è famoso per il fenomeno delle “fiamme blu”.
Non è nient’altro che gas solforico che esce dalle fessure del cratere a temperature di 600°C. Questo gas, a causa delle reazioni chimiche con l’aria, di notte assume il caratteristico colore blu elettrico.
Parte di tale gas poi, condensandosi e solidificandosi, origina lastre di cristalli di zolfo sulle pareti del cratere.
Lo zolfo come materia prima ha innumerevoli usi nell’industria, ecco perché questo vulcano è anche tristemente famoso per essere un luogo di lavoro fra i più pericolosi al mondo.
Proprio così, ogni giorno decine di minatori scendono nel suo cratere per raccogliere quello che viene chiamato “l’oro del diavolo”, proprio lo zolfo: i blocchi solidificati vengono scheggiati a mano, caricati in ceste fino a 80 kg e portati a spalla fin sulla cresta e poi a valle a piedi. Tutto questo durante la notte, immersi nei fumi tossici del vulcano senza nessun equipaggiamento protettivo e per una misera paga.
Se tutto ciò non bastasse, il sentiero che scende dalla cresta fino all’interno del cratere è stretto, ripido e per la maggior parte a strapiombo. Ecco perché è importante non ostacolare i lavoratori durante il loro percorso e lasciare sempre loro la precedenza.

Pranzo in ristorante locale e quindi proseguimento alla volta del Monte Bromo.


3° Giorno - Monte Bromo - Yogyakarta (B, L)

Sveglia nel pieno della notte per l'indimenticabile escursione al Monte Bromo. A bordo di Jeep e senza dimenticare un giubbotto (le temperature fino al sorgere del sole possono essere piuttosto basse), si raggiunge la località di Pananjakan: si sale a piedi al punto panoramico dove si attende il sorgere del sole. Lo spettacolo di colori che offre il paesaggio circostante in continuo cambiamento con il sorgere del sole e' indimenticabile:
il nero della cenere proveniente dal vulcano ancora attivo, l'azzurro del cielo mescolato al rosso, al viola ed al rosa del sole che si nasconde dietro le nuvole, il bianco della nebbia notturna che lascia ora spazio alle distese verdi degli alberi ed al marrone del Monte Bromo e della catena montuosa che circonda tutta l'area, il grigio del "mare di sabbia" che si confonde con il tempio da poco passato ed ora chiaramente visibile.
Si rientra alla jeep e si prosegue attraversando il “mare di sabbia” fino a giungere ai piedi del vulcano. Si sale a cavallo e si prosegue a piedi sulla lunga e ripida scalinata che porta al cratere Tengger. Per la salita al cratere, si consiglia una mascherina o un fazzoletto per coprire bocca e naso. Arrivati alla sommità della scalinata, un altro panorama mozzafiato si apre davanti ai vostri occhi.

Nota Bene (Monte Bromo):
Il Vulcano del Monte Bromo è da considerarsi tra i vulcani ancora attivi sull'isola di Giava; segnaliamo che possono verificarsi situazioni in cui le visite alle aree circostanti (la caldera, il deserto di sabbia ed il tempio indù) vengono limitate o cancellate per motivi di sicurezza, che ovviamente rimane la prerogativa principale nostra e del nostro corrispondente. Le eventuali variazioni di programma vengono decise e comunicate dalla guida. L’accesso al monte Pananjakan, da dove è sempre possibile ammirare lo spettacolare sorgere del sole, è abitualmente garantito.

Rientro in hotel per la prima colazione, tempo per un po’ di riposo e per una doccia prima della nuova partenza alla volta di Yogyakarta.
Circa 3 ore e mezza per rientrare a Surabaya e quindi proseguire con il comodo treno delle ore 17.25 diretto a Yogyakarta dove l’arrivo è previsto per le ore 22.00.
Pranzo durante il tragitto.
Arrivo a Yogyakarta, trasferimento e sistemazione in Hotel.